Organismo di mediazione

Perchè evitare la causa

I conflitti di solito hanno una struttura complessa, sono formati da diversi elementi, alcuni oggettivi (inadempimenti contrattuali, danneggiamenti...) e altri soggettivi (percezioni parziali, comunicazioni inefficaci, malintesi, diffidenze, aspettative mancate....), in Tribunale come dinanzi agli Uffici del Giudice di Pace,i Magistrati svolgono la loro attività selezionando gli elementi della controversia che permettono di inquadrare il caso in una delle categorie giuridiche esistenti, senza valutare altri aspetti come ad esempio, le conseguenze per i futuri rapporti tra le parti e la possibilità di prendere in considerazione un alternativa più favorevole quale il raggiungimento di un accordo.
Al Magistrato non interessa e non può interessare conoscere il modo in cui ogni parte percepisce il conflitto, perchè non ha bisogno di quella informazione per adempiere al Suo dovere, ma gli è sufficiente analizzare le pretese verificare se i fatti allegati sono stati provati ed individuare la normativa applicabile. Al contrario la giustizia alternativa non è vincolata alla domanda pertanto è tale da produrre soluzioni che evitano di pregiudicare, a causa del singolo contrasto, la rete dei rapporti intercorrenti fra le parti e in determinate circostanze e addirittura rafforzarla.

Quali sono i Vantaggi della conciliazione?

- È uno dei metodi di risoluzione delle dispute più veloce.
- È più economico che altri sistemi alternativi.
- È riservata.
- Non stabilisce un precedente.
- Le parti hanno la certezza di una data certa per l’udienza.
- Si può salvare ed addirittura, consolidare il rapporto.
- Si possono valutare più opzioni creative.
- Si può utilizzare un numeroso elenco di procedure e tecniche, nonché creare soluzioni su misura".
- Le parti controllano la soluzione.
- Velocità nella preparazione della procedura.
- È possibile chiarire i veri punti della controversia.
- È possibile ottenere una soluzione soddisfacente per tutte le parti.
- Se le parti non giungono ad un accordo, non perdono alcun diritto e sono libere di abbandonare le trattative in qualsiasi momento.

Quando si deve considerare la possibilità di scegliere la conciliazione?

- Quando le parti vogliono conservare il controllo sul modo nei quale sarà risolta la disputa senza che sia un giudice o un arbitro a decidere per loro.
- Quando le parti in conflitto vogliono preservare o ripristinare i loro rapporti.
- Quando le parti vogliono evitare i costi di una causa giudiziaria.
- Quando le parti preferiscono una composizione veloce dei conflitto.
- Quando le parti preferiscono mantenere la riservatezza sulla controversia.

CHI SIAMO E COSA PROPONIAMO AI CITTADINI

“Ius&Mind Adr” è un’associazione, senza fine di lucro, riconosciuta come Organismo dal Ministero di Giustizia, che ha lo scopo di promuovere e diffondere l’utilizzo dei metodi di risoluzione delle controversie alternativi alla giurisdizione ordinaria.
L’Associazione è composta da specialisti di tecniche di risoluzione alternativa delle controversie distribuiti sul territorio in modo da formare una rete di esperti a disposizione delle esigenze dei propri clienti.
L’Associazione si avvale anche di collaboratori dotati di particolare competenza ed esperienza nel campo della negoziazione, della conciliazione, dell’arbitrato e delle altre tecniche di Adr.

I NOSTRI SERVIZI

L’Associazione, oltre a promuovere i metodi Adr, si occupa di fornire i seguenti servizi:
- Informazione: proponendo iniziative, convegni, conferenze, dibattiti, seminari destinati a quanti sono interessati al tema della risoluzione alternativa del contenzioso;
- Formazione: curando dei programmi mirati di studio e di aggiornamento in materia di negoziazione, conciliazione, arbitrato ed altre tecniche di Adr. Il servizio si avvale di docenti altamente specializzati, che utilizzano il metodo didattico “multidisciplinare” sperimentato dall’Associazione;
- Consulenza: fornendo pareri e soluzioni in materia di Adr, standardizzate o personalizzate alle specifiche esigenze dei clienti. Il servizio permette anche di costituire un organismo di conciliazione all’interno della struttura organizzativa del cliente e la redazione di formulari, regolamenti e procedure adatti alle esigenze del cliente;
- Gestione alternativa delle controversie: amministrando tramite “Ius&Mind” delle procedure di Adr rapide ed economiche presso le proprie sedi. L’Organismo si avvale di un selezionato elenco di conciliatori, arbitri e di altri specialisti di tecniche di Adr, che sono reperibili previa richiesta via e-mail a info@ius-mind.it .
I servizi descritti sono a disposizione anche dei soggetti erogatori dei servizi pubblici locali e dei loro utenti.

IMPEGNO DELL’ASSOCIAZIONE A LIVELLO LOCALE

L’associazione partecipa ad organismi consultivi e decisionali costituti dagli enti locali, al fine di proporre norme, codici di condotta, azioni ed indagini utili a tutelare gli interessi dei consumatori e degli utenti.
L’associazione sviluppa dei rapporti di collaborazione con gli enti fornitori dei “servizi pubblici locali”, allo scopo di migliorare le loro relazioni con gli utenti, di perfezionare gli standard di qualità dei beni e servizi e di promuovere delle procedure rapide ed economiche di risoluzione stragiudiziale delle controversie.

ATTIVITÀ DI CONCILIAZIONE PER I FORNITORI DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI

L’Associazione propone alle società fornitrici di “servizi pubblici locali” di adottare una procedura di “conciliazione di diritto comune”. In base a questo modello di gestione delle controversie, la società esperisce dei tentativi di conciliazione dei conflitti insorti con i propri clienti sulla base di un accordo (il “Protocollo di intesa sulla conciliazione”) stipulato con la nostra Associazione di risoluzione alternativa dei conflitti. L’accordo con la nostra Associazione prevede che Ius&Mind Adr amministri i tentativi di conciliazione, richiesti da una delle due parti in lite, in modo imparziale e riservato. Il tentativo di conciliazione è diretto da un conciliatore dell’Organismo e si svolge tra i rappresentanti della società e l’utente, in base a quanto previsto dal “Regolamento di conciliazione” di Ius&Mind Adr. La procedura di conciliazione risolve con successo delle “micro-controversie” in ambiti predeterminati (ad es. bollette non pagate, disservizi, etc.). Il verbale sottoscritto dai rappresentanti della società e dell’utente ha il valore di una transazione. In genere, i fornitori di pubblici servizi indicano nella propria “Carta di servizi” (ad es. Poste Italiane S.p.A.) gli standard di qualità dei servizi che si impegnano a rispettare e le casistiche e le modalità che consentono all’utente di presentare un reclamo e di adire la procedura di conciliazione.

L’Associazione è disponibile a fornire alle società interessate un “servizio di consulenza” personalizzato, che può comprendere una consulenza sui modelli di gestione alternativa delle liti (c.d. “ADR”), la predisposizione del materiale da utilizzare nelle procedure di Adr (ad es. domande per adire la procedura di conciliazione), le clausole contrattuali sulla conciliazione da introdurre in una successiva modifica del contratto di servizio o della “Carta di servizi”, un manuale operativo sulla conciliazione e la formazione del personale addetto alla procedura di conciliazione, la riorganizzazione dei processi aziendali della gestione dei reclami, l’assistenza per la redazione di una nuova “Carta dei servizi”, l’integrazione delle “politiche di qualità” sui reclami e le procedure di conciliazione (sull’esempio di Eni, Enel, Poste, etc.), la predisposizione di altri “protocolli d’intesa”, procedure e regolamenti di conciliazione, o l’istituzione di uno “sportello di conciliazione” (come ha fatto il Comune di Roma per i danni da propri disservizi - ad es. incidenti per dissesto stradale – in base alla Delibera della Giunta n. 622 del 1999).

VANTAGGI DEL SERVIZIO DI CONCILIAZIONE PER LA VOSTRA SOCIETÀ

Il servizio di conciliazione ha il merito di risolvere in modo “pratico”, rapido ed economico la gran parte dei conflitti con i vostri utenti (integrando i vostri servizi di “gestione del reclamo” e di “customer care”) e di ridurre notevolmente i costi del vostro contenzioso legale.
Il nuovo strumento ha anche la capacità di migliorare i rapporti con l’utenza, perché è in grado di adattarsi ai reali bisogni delle parti e di avere un contenuto più flessibile e/o ampio rispetto ai temi della singola controversia (ad es. la società responsabile del disservizio può definire la lite sulla pulizia della strada fornendo un ulteriore servizio all’utente, come la rimozione delle scritte dai muri).
L’adozione del sistema della conciliazione delle controversie è, pertanto, in grado di migliorare l’immagine pubblica della vostra società e di soddisfare degli obiettivi legati al marketing aziendale, segnalando la vostra società come una struttura attenta alle innovazioni normative ed organizzative, al perfezionamento delle politiche della qualità dei servizi ed alle reali esigenze dei vostri utenti.

Come contattarci

Ius&Mind Adr Organismo non autonomo dell’Associazione Ius&Mind, iscritto al n. 958 nel Registro degli Organismi di mediazione tenuto dal Ministero della Giustizia per gestire dei tentativi di mediazione finalizzati alla conciliazione nonché Ente di formazione iscritto al num. 364 dell’elenco degli enti di formazione abilitati a svolgere l’attività di formazione ai sensi dell’art.17 del decreto interministeriale 180/2010.